Come abbinare le porte con l’arredamento

Le porte sono dei veri e propri complementi d’arredo, lo sai bene. Solitamente le porte vengono abbinate con lo stile dell’arredamento e soprattutto con il pavimento. Non puoi certo inserire una porta in laminato dal design contemporaneo in una sala d’epoca, giusto? Ecco alcuni consigli per non sbagliare.

Come abbinare le porte al pavimento

Porte, pavimenti, finestre e colori delle pareti sono le prime cose da considerare quando si ristruttura un appartamento. Per questo è importante avere le idee chiare e un progetto a 360 gradi al fine di rendere il tutto omogeneo e armonico.

Il colore delle porte

Le porte possono essere considerate anche esteticamente un complemento d’arredo, non sono solo funzionali. Per questo la scelta del colore deve essere fatta con grande attenzione.
Con un pavimento dalle tinte scure, inserito in un arredamento moderno, le porte a contrasto dalle nuance molto chiare, magari lucide o laccate, dalle linee essenziali, con modelli a scomparsa sono una scelta di grande carattere. In un contesto invece più classico, meglio scegliere le tonalità del legno, con decori e finiture più antiche. Lo stile è più eclettico? Porte in rovere grigio o sbiancato vanno bene per ogni contesto.

Parquet o laminato

Con il pavimento in legno o laminato il gioco si fa apparentemente più semplice. Meglio restare omogenei con colori ed essenze simili tra pavimento e nuance della porta, alleggerendo l’ambiente con un colore molto chiaro e neutro per le pareti. L’unica piacevole eccezione può essere una stanza in stile provenzale o shabby chic, in cui i pavimenti in legno accuratamente anticati, possono accompagnarsi a colori pastello anche nelle porte che accompagnino lo stile pieno e ricco della stanza.

Piastrelle, pietra o cotto

Se l’aspetto rustico e antico del cotto richiede una porta classica in legno, chiaro o scuro a seconda delle tonalità complessive, un pavimento in pietra molto moderno può essere un interessante contrasto con unaporta in vetro fumè. Un pavimento in ceramica o marmo, elegante, sofisticato, impegnativo da un punto di vista estetico e che forse ti ritrovi in casa senza averlo scelto personalmente, richiede una scelta più accurata, che non ti ingabbi in uno stile che non ti rappresenta.

porte arredo

Come scegliere le porte e rendere unica la tua casa

La tua casa deve essere il luogo dove più di ogni altro puoi essere te stesso, dove puoi esprimere a pieno la tua personalità, dove vuoi rendere i tuoi momenti di relax piacevoli e pratici per te. Il miglior interior designer in questo senso sei sempre tu, che sai cosa ti serve e cosa vuoi.

Oggi un interior designer non è più la persona che ti dice come devi arredare i tuoi spazi, ma colui, o colei, che è in grado di far emergere la tua personalità e di trovare soluzioni su misura per te, soluzioni che non siano solamente trovate estetiche e clichè, ma anche spazi che devi poter utilizzare e condividere.

In che modo tutto questo c’entra con le porte? La porta è l’ingresso alla tua casa, o ad un ambiente, è un preludio a quell’ambiente, ne anticipa lo stile. Aperta poi è un elemento decorativo importante. Senza dimenticare però che la praticità è imprescindibile; molto spesso una posta a scomparsa in una piccola stanza è una scelta obbligata.

Scegliere solo in base all’estetica, sebbene sia una forte tentazione di fronte a certi modelli davvero affascinanti, non è la mossa giusta. Design significa prima di tutto funzionalità di un oggetto, progettazione ai fini dell’utilizzo.

Come mettere insieme tutte queste informazioni e fare una scelta senza rischiare di sbagliare? Vieni in negozio a Trento o a Panchià, i nostri esperti sapranno consigliarti e trovare con te una soluzione personalizzata e d grande stile.

Letto 395 volte